Optime: Corsi Formazione Manageriale Formazione Manageriale a Aggiornamento Normativo
Newsletter Corsi formazione manageriale
Optime Corsi e Seminari Optime: corsi di formazione manageriale Elenco corsi formazione Informazioni corsi formazione manageriale Optime Contatti
Linkedin
Twitter
Faceboo
Optime: Corsi di Formazione Manageriale

Archivio News

2017-19-7
Il lavoro agile è realtà anche per la P.A.

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 165 del 17 luglio 2017 – la Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3 del 1° giugno 2017, recante – in attuazione dell’art. 14 Legge n. 124/2015 - gli indirizzi e le Linee guida sulle regole di organizzazione del lavoro presso la PA, finalizzati a promuovere la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei dipendenti.

Ricordiamo che l’art. 14 della L. n. 124/2015 attribuiva al Governo il compito di introdurre nuove misure di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei dipendenti della PA.

La Direttiva prevede, tra l’altro, che le PA, nei limiti delle proprie risorse di bilancio, possano fissare obiettivi annuali per l’attuazione del telelavoro e sperimentare, anche al fine di rendere più agevoli le cure parentali attraverso modalità più flessibili di svolgimento della prestazione, vale a dire il c.d. “lavoro agile”.

Il tema verrà approfondito nel seminario Optime

La disciplina dello smart working nella Pubblica Amministrazione,

Roma, 10 ottobre 2017
Milano, 8 novembre 2017

2017-13-6
ANAC: Attività di vigilanza per l’anno 2017 - Approvata la direttiva che individua le priorità per l’anno in corso

Il Consiglio dell’ Anac ha approvato la direttiva programmatica sull’attività di vigilanza per l’anno 2017. Il provvedimento individua le priorità di intervento e i mezzi attraverso i quali perseguire la prevenzione dei fenomeni corruttivi nei settori di competenza dell’Autorità. Tre le sezioni in cui si articola la direttiva e il conseguente piano ispettivo: vigilanza sulle misure anticorruzione, gli obblighi di trasparenza, le inconferibilità e incompatibilità; vigilanza sui contratti pubblici; vigilanza sul sistema di qualificazione.
Fra le varie disposizioni previste, il rafforzamento dei controlli sui soggetti aggregatori e sul ricorso al subappalto, le proroghe nel comparto dello smaltimento rifiuti, le verifiche sul rispetto del principio di rotazione per gli incarichi sotto soglia e il divieto di frazionamento degli appalti. Previsti specifici approfondimenti in tema di affidamenti diretti e apposite indagini o ispezioni in settori risultati particolarmente critici come i servizi di pulizia in ambito sanitario e quelli di facility management.

Direttiva programmatica sull’attività di vigilanza per l’anno 2017 - formato pdf

[fonte: avcp.it]

2017-1-6
Le nuove norme che disciplinano le prestazioni occasionali

Nel disegno di legge di conversione del decreto-legge "Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti locali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo" è stato inserito, nel corso dell´esame in commissione Bilancio alla Camera l´articolo 54-bis, un emendamento sulla "Disciplina delle prestazioni occasionali. Libretto Famiglia. Contratto di prestazione occasionale".

Le nuove norme si sono rese necessarie dopo il superamento della precedente normativa che regolava il lavoro accessorio, con i cosiddetti ´voucher´.
Tra l´attuale disciplina e la precedente sussistono notevoli differenze, tese a evitare abusi e a garantire maggiori diritti ai lavoratori occasionali.

Il “libretto di famiglia” e il “contratto di prestazione occasionale” sono alcune tra le novità introdotte dalle nuove norme.

Sul sito del Dipartimento per i rapporti con il Parlamento è disponibile il “focus” dedicato al lavoro occasionale.

[fonte: governo.it]

2017-23-5
Dall’Agenzia delle Entrate circolare guida per i regimi speciali di imposizione per le persone fisiche

A due mesi dal proprio precedente provvedimento riguardante le modalità applicative per l´esercizio, la modifica o la revoca dell´opzione per il regime sostitutivo dei neo residenti, nonché le istruzioni per il versamento del relativo tributo, l’Agenzia delle Entrate vara l’attesa circolare interpretativa (circolare 17/2017) concernente l’applicazione non soltanto del regime suddetto, ma anche di tutti gli altri regimi agevolati previsti in favore delle persone fisiche che trasferiscono la propria residenza in Italia.

La circolare, alquanto corposa e articolata, dopo un’iniziale premessa riepilogativa dei criteri generali per l’individuazione della residenza, passa in rassegna le singole misure per l’attrazione di capitale umano, ossia quelle destinate agli impatriati, ai controesodati e ai nuovi residenti ad alta capacità contributiva.

Giacchè la circolare non si limita ad approfondire, quindi, soltanto le novità di cui alla Legge di Bilancio 2016, ma effettua una vera e propria ricognizione delle varie agevolazioni esistenti per tutte le categorie di destinatari indicate, alcune delle quali potenziate dalla Legge di Bilancio, altre in via di esaurimento, essa può essere considerata come una sorta di vademecum, redatto a vantaggio dei destinatari di tali misure, per consentire loro di disporre di un quadro riassuntivo dei trattamenti fiscali di maggior favore previsti dall’ordinamento e sparsi in diversi testi normativi.

Non v’è dubbio, tuttavia, che i chiarimenti relativi al regime dei neo residenti costituiscano uno dei principali motivi di interesse di tale circolare.

Qui di seguito il link ad un articolo di FiscoOggi, rivista telematica dell’Agenzia delle Entrate, nella quale vengono efficacemente riassunti i temi oggetto della circolare.

http://www.fiscooggi.it/normativa-e-prassi/articolo/attrazione-capitale-umanoil-punto-sullo-stato-dell-arte

2017-23-5
Raggiunto un accordo su norme efficaci per risolvere i problemi di doppia imposizione

La Commissione ha accolto con favore l’accordo raggiunto oggi dagli Stati membri su nuove misure per contribuire a risolvere i problemi di doppia imposizione per tutti i cittadini e tutte le imprese nell’UE.

Proposte dalla Commissione soltanto sette mesi fa, le nuove norme permetteranno alle imprese e ai cittadini di ridurre la doppia imposizione, uno dei maggiori ostacoli al funzionamento del mercato unico.

[fonte: ec.europa.eu]

http://ec.europa.eu/italy/news/20170323_norme_doppia_imposizione_it

2017-22-5
Pubblico impiego: il Consiglio dei Ministri approva definitivamente la riforma

Il Consiglio dei ministri, ha approvato, in esame definitivo, due decreti legislativi contenenti disposizioni di attuazione della riforma della pubblica amministrazione (legge 7 agosto 2015, n. 124).

Di seguito le principali misure introdotte con i decreti.

1. Testo unico del pubblico impiego

Il decreto introduce disposizioni mirate al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • il progressivo superamento della “dotazione organica” come limite alle assunzioni, fermi restando i limiti di spesa, attraverso il nuovo strumento del “Piano triennale dei fabbisogni”, con la definizione di obiettivi di contenimento delle assunzioni differenziati in base agli effettivi fabbisogni, la rilevazione delle competenze dei lavoratori pubblici e la previsione di un sistema informativo nazionale volto ad orientare la programmazione delle assunzioni;
  • l’introduzione di norme in materia di responsabilità disciplinare dei pubblici dipendenti, finalizzate ad accelerare e rendere concreta e certa nei tempi l’azione disciplinare;
  • l’aggiornamento delle procedure, prevedendo la più estesa e ottimale utilizzazione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, anche nei rapporti con i destinatari dell’azione amministrativa;
  • la previsione nelle procedure concorsuali pubbliche di meccanismi di valutazione finalizzati a valorizzare l’esperienza professionale acquisita da coloro che hanno avuto rapporti di lavoro flessibile con le amministrazioni pubbliche, con esclusione, in ogni caso, dei servizi prestati presso uffici di diretta collaborazione degli organi politici e ferma restando, comunque, la garanzia di un adeguato accesso dall’esterno;
  • la possibilità di svolgimento dei concorsi in forma centralizzata o aggregata e la previsione dell’accertamento della conoscenza della lingua inglese e di altre lingue, quale requisito di partecipazione al concorso o titolo di merito valutabile dalle commissioni giudicatrici, e la valorizzazione del titolo di dottore di ricerca;
  • la disciplina delle forme di lavoro flessibile, anche al fine di prevenire il precariato, unitamente ad una soluzione transitoria per superare il pregresso: viene stabilito a regime il divieto per le pubbliche amministrazioni di stipulare contratti di collaborazione e vengono introdotte specifiche procedure per l’assunzione a tempo indeterminato di personale in possesso dei requisiti;
  • l’integrazione nell’ambiente di lavoro delle persone con disabilità attraverso l’istituzione di una Consulta nazionale composta da rappresentanti delle amministrazioni pubbliche centrali e territoriali, e la nomina, da parte delle amministrazioni pubbliche con più di 200 dipendenti, di un responsabile dei processi di inserimento;
  • la definizione delle materie escluse dalla contrattazione integrativa, anche al fine di assicurare la semplificazione amministrativa, la valorizzazione del merito e la parità di trattamento tra categorie omogenee, nonché di accelerare le procedure negoziali;
  • la riorganizzazione delle funzioni di accertamento medico legale in caso di assenze per malattia, con l’attribuzione all’I.N.P.S. delle relative competenze;
  • la razionalizzazione e integrazione dei sistemi di valutazione, lo sviluppo di sistemi di misurazione dei risultati raggiunti dall’organizzazione e dai singoli dipendenti e forme di semplificazione specifiche per i diversi settori della pubblica amministrazione.

2. Valutazione della performance dei dipendenti pubblici

Il provvedimento persegue l’obiettivo generale di ottimizzare la produttività del lavoro pubblico e di garantire l’efficienza e la trasparenza delle pubbliche amministrazioni. Con il decreto, ispirato ai principi di semplificazione delle norme in materia di valutazione dei dipendenti pubblici, di riconoscimento del merito e della premialità, di razionalizzazione e integrazione dei sistemi di valutazione, di riduzione degli adempimenti in materia di programmazione e di coordinamento della disciplina in materia di valutazione e controlli interni, si introducono, tra le altre, le seguenti novità:

  • viene chiarito che il rispetto delle disposizioni in materia di valutazione costituisce non solo condizione necessaria per l’erogazione di premi, ma rileva anche ai fini del riconoscimento delle progressioni economiche, dell’attribuzione di incarichi di responsabilità al personale e del conferimento degli incarichi dirigenziali; è stato chiarito che la valutazione negativa delle performance, come specificamente disciplinata nell’ambito del sistema di misurazione, rileva ai fini dell’accertamento della responsabilità dirigenziale e, in casi specifici e determinati, a fini disciplinari;
  • ogni amministrazione pubblica è tenuta a misurare e a valutare la performance con riferimento all’amministrazione nel suo complesso, alle unità organizzative o aree di responsabilità in cui si articola e ai singoli dipendenti o gruppi di dipendenti;
  • oltre agli obiettivi specifici di ogni amministrazione, è stata introdotta la categoria degli obiettivi generali, che identificano le priorità in termini di attività delle pubbliche amministrazioni coerentemente con le politiche nazionali, definiti tenendo conto del comparto di contrattazione collettiva di appartenenza;
  • gli Organismi indipendenti di valutazione (OIV), tenendo conto delle risultanze dei sistemi di controllo strategico e di gestione presenti nell’amministrazione, dovranno verificare l’andamento delle performance rispetto agli obiettivi programmati durante il periodo di riferimento e segnalare eventuali necessità di interventi correttivi. A tal proposito, sono previsti strumenti e poteri incisivi per garantire il ruolo degli OIV, specie con riferimento al potere ispettivo, al diritto di accesso al sistema informatico e agli atti e documenti degli uffici;
  • viene riconosciuto, per la prima volta, un ruolo attivo dei cittadini ai fini della valutazione della performance organizzativa, mediante la definizione di sistemi di rilevamento della soddisfazione degli utenti in merito alla qualità dei servizi resi;
  • nella misurazione delle performance individuale del personale dirigente, è attribuito un peso prevalente ai risultati della misurazione e valutazione della performance dell’ambito organizzativo di cui hanno essi diretta responsabilità;
  • è definito un coordinamento temporale tra l’adozione del Piano della performance e della Relazione e il ciclo di programmazione economico-finanziaria, introducendo sanzioni più incisive in caso di mancata adozione del Piano;
  • sono introdotti nuovi meccanismi di distribuzione delle risorse destinate a remunerare la performance, affidati al contratto collettivo nazionale, che stabilirà la quota delle risorse destinate a remunerare, rispettivamente, la performance organizzativa e quella individuale e i criteri idonei a garantire che alla significativa differenziazione dei giudizi corrisponda un’effettiva diversificazione dei trattamenti economici correlati.

Il testo del decreto recepisce e fa proprie gran parte delle osservazioni e delle indicazioni poste, nei rispettivi pareri, dalle Commissioni parlamentari, dal Consiglio di Stato e dalla Conferenza unificata.

Le importanti novità introdotte dai suddetti decreti legislativi saranno analizzate nell´ambito di una giornata di studi organizzata da Optime in collaborazione con Sapienza Università di Roma a Roma il prossimo 22 giugno e a Milano il prossimo 13 luglio. Parteciperanno in qualità di docenti esponenti di vertice della Funzione Pubblica e di ARAN.

Fonte: Sito web del Consiglio dei Ministri

2017-19-5
ANAC: Chiarimenti per la pubblicazione degli emolumenti a carico della finanza pubblica percepiti dai dirigenti

L’obbligo di pubblicazione degli emolumenti complessivi  a carico della finanza pubblica percepiti dai dirigenti - disposto dall’art. 14,  co. 1-ter del d.lgs. 33/2013 - deve ritenersi non sospeso e deve essere rispettato. Lo ha ribadito il Consiglio dell’Anac lo scorso 17 maggio a seguito di richieste di chiarimenti pervenute all’Autorità in merito all’Ordinanza del  TAR Lazio n. 1030/2017 ed  alla successiva delibera dell’Autorità n. 382/2017.

Comunicato del Presidente del 17 maggio  2017

2017-7-2
Fattura elettronica B2B: primi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate (Circolare AdE n. 1/E/2017)

L’Agenzia delle Entrate fornisce con la Circolare 1/E/2017 del 7 febbraio 2017 i primi chiarimenti ex art. 1, comma 3 del D. Lgs. n. 127/2015 e art. 21 del D.L. n. 78/2010 relativamente alla trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati delle fatture emesse e ricevute.

Nel documento, dopo una ricognizione dell’attuale quadro normativo e regolamentare di riferimento, vengo approfonditi i seguenti temi: dato relativo alla “natura” dell’operazione, dato relativo al “numero” del documento, dati relativi ai campi “detraibile” e “deducibile”.

Altri chiarimenti riguardano la “Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute” e le questioni riguardanti i contribuenti con operazioni straordinarie o altre trasformazioni sostanziali soggettive.

Per il 2017, primo anno di attuazione della disposizione in esame, l’opzione può essere esercitata utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate, a partire dal 14 dicembre 2016 e fino al 31 marzo 2017. L’opzione può essere esercitata dal contribuente o da un intermediario (ai sensi dell’articolo 3, comma 3, del d.P.R. n. 322/1998) suo delegato, tramite un apposito servizio on-line presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate nell’area “Fatture e corrispettivi”. Nella stessa area del sito è presente una pagina dedicata di informazione e assistenza on-line.

Consulta il documento

I temi trattati dal documento saranno approfonditi nell’ambito dell’evento formativo Optime su

L’implementazione dei processi
di fatturazione elettronica tra imprese

2017-7-2
Direttiva IDD: formulato il parere tecnico EIOPA

L’EIOPA ha pubblicato il parere tecnico indirizzato alla Commissione europea sui possibili atti delegati relativi alla Direttiva sulla distribuzione dei prodotti assicurativi (e Insurance Distribution Directive o IDD), che rappresenta un’importante strumento per promuovere ulteriormente la tutela sistematica dei consumatori in tutta Europa.

L’EIOPA considera della massima importanza che gli interessi dei consumatori siano presi in considerazione per tutto il ciclo di vita del prodotto, che i pagamenti di terze parti – quali ad esempio le commissioni –  non abbiano un impatto negativo sulla qualità dei servizi reso ai clienti e che i prodotti venduti siano adatti e appropriati per il singolo cliente.

Nel documento, inoltre, EIOPA propone misure di intervento concrete per quanto riguarda le seguenti aree: governance di prodotto, conflitti di interesse, impatto degli incentivi e l’appropriatezza dei prodotti di investimento assicurativi.

In seguito alla ricezione del parere tecnico da parte dell’EIOPA, la Commissione Europea pubblicherà una versione preliminare degli Atti delegati da adottare prima della fine del 2017.

[Fonte: eiopa.europa.eu]

Consulta il documento
https://eiopa.europa.eu/Publications/Consultations/EIOPA%20Technical%20Advice%20on%20the%20IDD.pdf


I temi trattati dal documento saranno approfonditi nell’ambito dell’evento formativo Optime su

Le nuove regole in materia di intermediazione
assicurativa e trasparenza

 

La fiscalità del bilancio
redatto secondo
i nuovi principi OIC


Milano, 24 novembre 2017
Grand Hotel et de Milan

Il conguaglio 2017
e le altre novità
per i sostituti d’imposta


Milano, 30 novembre 2017
Grand Hotel et de Milan

Roma, 4 dicembre 2017
Hotel Bernini Bristol

Workshop

Il DURC


Milano, 13 dicembre 2017
Baglioni Hotel Carlton

Roma, 25 gennaio 2018
Marriott Grand Hotel Flora

Workshop

L’usura bancaria
nella recente evoluzione
giurisprudenziale


Milano, 15 dicembre 2017
Grand Hotel et de Milan

Workshop

La nuova tassonomia XBRL
per i bilanci 2017


Milano, 12 gennaio 2018
Grand Hotel et de Milan

Workshop

Il whistleblowing
nelle PA e società pubbliche


Roma, 16 gennaio 2018
Marriott Grand Hotel Flora

Milano, 24 gennaio 2018
Baglioni Hotel Carlton

L’inserimento dei disabili
e la gestione del rapporto
di lavoro


Milano, 16 gennaio 2018
Grand Hotel et de Milan

Workshop

Le novità in materia pensionistica
e la gestione dei lavoratori anziani


Milano, 26 gennaio 2018
Grand Hotel et de Milan

Roma, 1° febbraio 2018
Hotel Bernini Bristol

Certificazione Unica
e altre novità per
i sostituti d’imposta


Milano, 6 febbraio 2018
Grand Hotel et de Milan

L’Arbitro per le Controversie
Finanziarie (ACF)


Milano, 7 febbraio 2018
Grand Hotel et de Milan

L’obbligo di fatturazione
elettronica tra imprese
nella Legge di Bilancio 2018


Milano, 7 febbraio 2018
Grand Hotel et de Milan

Roma, 22 febbraio 2018
Hotel Bernini Bristol

I recenti orientamenti
dell’ABF


Milano, 8 febbraio 2018
Grand Hotel et de Milan

Corso e-learning

I nuovi principi contabili OIC
e la redazione del bilancio 2016


Corso e-learning


La nuova disciplina
delle unioni civili
e delle convivenze


Elenco iniziative in programma


6/12/2017

La valutazione di adeguatezza nel Regolamento Privacy UE

Avv. Rocco Panetta


4/7/2017

Frodi in azienda: controlli preventivi e investigativi

Cons. Ciro Santoriello


3/15/2017

La disciplina delle mansioni e rapporto dirigenziale

Prof. Avv. Francesco Rotondi


2/7/2017

La disciplina del POG in attuazione della Direttiva IDD

Avv. Maurizio Hazan e Avv. Alessandro Bugli


2/1/2017

Recente giurisprudenza sul licenziamento per GMO

Prof. Avv. Francesco Rotondi


1/25/2017

Le novità in materia di fattura elettronica BtoB

Dott. Umberto Zanini


1/20/2017

Controlli sui lavoratori e normativa a tutela della privacy

Avv. Rosario Imperiali


1/17/2017

Le principali novità introdotte dalle nuove regole di bilancio

Prof.ssa Claudia Mezzabotta


1/17/2017

Le recenti novità in materia di polizze connesse a finanziamenti

Avv. Valerio Sangiovanni


9/23/2016

Il rimborso al gestore uscente e l´avvio delle nuove gare per la distribuzione del gas

Avv. Andrea Conforto


9/21/2016

Le novità in materia di fatturazione elettronica tra privati

Dott. Umberto Zanini


9/21/2016

I processi di dematerializzazione e il nuovo CAD

Prof. Avv. Giusella Finocchiaro


9/19/2016

Intervista sul nuovo Regolamento UE sulla privacy

Avv. Rosario Imperiali


9/16/2016

La disciplina del contratto di convivenza

Notaio Luca Iberati


9/14/2016

Le opzioni strategiche degli operatori nel settore della distribuzione gas

Avv. Lorenzo Parola


9/14/2016

Gli strumenti a disposizione delle aziende per il ricambio generazionale

Prof. Avv. Giampiero Proia


9/14/2016

Prime riflessioni sulla nuova disciplina del "Dopo di noi"

Notaio Guido De Rosa


9/13/2016

Questioni aperte in tema di subappalto

Avv. Claudio Guccione


9/13/2016

L’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF)

Avv. Luca Zitiello


9/13/2016

Le semplificazioni in materia di bonifiche

Avv. Alice Colleoni


6/9/2016

La nuova disciplina dell’anatocismo dopo la Delibera CICR

Avv. Valerio Sangiovanni


10/15/2015

Il trattamento dei dati personali nei servizi di mobile payment

Avv. Anna Cataleta


10/12/2015

I controlli sull´attività dei lavoratori

Prof. Avv. Arturo Maresca


10/8/2015

L´identità digitale e il Regolamento eIDAS

Prof. Avv. Giusella Finocchiaro


10/6/2015

Le nuove regole sul bilancio: analisi d´impatto e primi adempimenti operativi

Dott.ssa Antonella Portalupi


9/28/2015

Patent box: analisi dei requisiti soggettivi

Avv. Riccardo Michelutti


9/28/2015

La fatturazione elettronica tra privati

Umberto Zanini


9/21/2015

La nuova disciplina delle mansioni

Prof. Avv. Arturo Maresca


9/14/2015

La nuova disciplina delle collaborazioni

Avv. Francesco Rotondi


9/8/2015

Le polizze assicurative abbinate a finanziamenti

Avv. Silvia Colombo (Zitiello e Associati Studio Legale)


9/7/2015

La nuova disciplina delle mansioni

Francesco Rotondi


9/7/2015

I recenti sviluppi in materia di anatocismo

Avv. Francesco Mocci


8/28/2015

Le ultime novità in tema di Voluntary Disclosure

Avv. Antonio Tomassini


4/21/2015

La gestione dei rifiuti in azienda

Ing. Vittorio Giampietro


4/20/2015

La distribuzione dei prodotti complessi e dei PRIIPS

Avv. Francesco Mocci


4/20/2015

Le recenti novità del pubblico impiego

Prof. Avv. Domenico Mezzacapo


3/11/2015

Il contratto di conto corrente bancario Il contratto di apertura di credito

Avv. Fabio Coco


3/2/2015

Le politiche assunzionali dopo il Jobs Act

Prof. Avv. Arturo Maresca


2/16/2015

Il nuovo contratto a tutele crescenti

Prof. Avv. Arturo Maresca


2/16/2015

La distribuzione dei prodotti bancari, finanziari e assicurativi

Avv. Fabio Coco


2/9/2015

La gestione dei fenomeni di assenteismo

Prof. Avv. Arturo Maresca


2/9/2015

La negoziazione assistita nel settore RC Auto

Avv. Alessandro Bugli


11/20/2014

La disciplina del rent to buy dopo la legge di conversione del D.L. n. 133-2014

Notaio Luca Iberati


11/19/2014

La disciplina degli appalti in sanità

Avv. Lorenzo Lamberti


11/11/2014

Le sanzioni contro la Federazione Russa

Niccolò Landi


10/20/2014

Il licenziamento per scarso rendimento ed eccessiva morbilità

Prof. Avv. Arturo Maresca


10/1/2014

La bonifica dei siti contaminati

Federico Vanetti


9/24/2014

Modello 231

Avv. Umberto Caldarera


9/24/2014

Le recenti novità di interesse notarile

Luca Iberati


9/24/2014

I fondi immobiliari

Roberto Della Vecchia


9/23/2014

Le nuove disposizioni di vigilanza per gli intermediari finanziari

Prof. Filippo Annunziata


9/22/2014

PPP e finanziamento di opere pubbliche

Prof. Avv. Claudio Guccione


9/22/2014

La gestione dell’energia in azienda

Ing. Matteo Locati


9/18/2014

La gestione del rischio reputazionale sul web

Avv. Riccardo Rossotto


9/18/2014

Le operazioni di cartolarizzazione

Dott. Erberto Viazzo


9/17/2014

I processi di dematerializzazione in ambito bancario, finanziario e assicurativo

Prof. Avv. Giusella Finocchiaro


9/17/2014

I nuovi principi contabili nazionali

Prof.ssa Claudia Mezzabotta


9/17/2014

La fatturazione elettronica nei rapporti con la PA L’implementazione dei nuovi sistemi di conservazione

Dott. Umberto Zanini


9/16/2014

Il contenzioso tributario in ambito internazionale

Dott. Luca Rossi


9/16/2014

Le ispezioni antiriciclaggio in ambito assicurativo

Avv. Silvia Colombo


9/15/2014

Le nuove regole del Pubblico Impiego

Avv. Domenico Mezzacapo


9/15/2014

Anatocismo, usura e altre problematiche nell’operatività bancaria

Avv. Francesco Mocci e Avv. Luca Zitiello


9/15/2014

La disciplina della prova nella gestione del contenzioso assicurativo

Avv. Maurizio Hazan


9/8/2014

Le nuove strategie di gestione dei diritti IP nei settori del lusso, della moda e del design

Prof. Avv. Cesare Galli


6/19/2014

Le tecniche biometriche

Prof. Avv. Giusella FInocchiaro


6/5/2014

La recente evoluzione giurisprudenziale in materia di vigilanza e responsabilità degli esponenti aziendali

Avv. Roberto Della Vecchia


6/3/2014

Le società partecipate da enti pubblici

Prof. Stefano Pozzoli


4/17/2014

Nuova contabilità pubblica e l´armonizzazione contabile

Prof. Stefano Pozzoli


4/7/2014

Fattura PA e conservazione elettronica

Dott. Umberto Zanini


4/3/2014

I controlli interni in ambito bancario, finanziario e assicurativo

Prof. Filippo Annunziata


4/2/2014

Gli obblighi di segnalazione delle stazioni appaltanti all´AVCP

Dott. Alessandro Obino


4/2/2014

I progetti dello Iasb e l´attività dell´Ifric

Dott. Filippo Poli


3/25/2014

Le nuove regole sul contratto a termine e sull´apprendistato (D. L. n. 34/2014)

Prof. Avv. Arturo Maresca


3/11/2014

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali incontra le Direzioni del Personale

Prof. Avv. Arturo Maresca


3/10/2014

Il rapporto di lavoro nelle società partecipate

Prof. Avv. Giampiero Proia


2/18/2014

L´applicazione in azienda delle nuove regole sulla rappresentanza

Prof. Avv. Giampiero Proia


1/28/2014

La firma grafometrica nel settore bancario, finanziario e assicurativo - La dematerializzazione dei contratti delle imprese

Prof. Avv. Giusella Finocchiaro


1/27/2014

Il movimento internazionale delle merci

Prof. Avv. Benedetto Santacroce


1/22/2014

L’obbligo di fatturazione elettronica nei rapporti con la PA

Dott. Umberto Zanini


1/21/2014

Governo societario e assetti organizzativi di banche e intermediari

Prof. Filippo Annunziata


1/21/2014

Le novità RC Auto nel D. L. n. 145/2013 “Destinazione Italia”

Avv. Maurizio Hazan


1/20/2014

Responsabilità degli enti e normativa anticorruzione - D.Lgs.n.231

Avv. Umberto Caldarera


1/20/2014

La gestione delle eccedenze di personale

Prof. Avv. Arturo Maresca


1/20/2014

Il ruolo dell´AVCP negli appalti pubblici

Ing. Accursio Pippo Oliveri


1/16/2014

Pre-concordato e concordato preventivo

Prof. Avv. Maurizio Irrera


1/15/2014

L´obbligo di fatturazione elettronica nei confronti della PA

Prof. Avv. Benedetto Santacroce


1/14/2014

Pre-concordato e concordato preventivo

Prof. Oreste Cagnasso


1/14/2014

Il brevetto europeo con effetti unitari

Prof. Avv. Cesare Galli


11/18/2013

Le sopravvenienze negli appalti privati

Prof. Avv. Oreste Cagnasso


11/14/2013

Fiscalità internazionale

Dott. Davide Bergami


11/11/2013

Il Welfare Aziendale

Dottor De Filippo - Dottor Perfumo


Adeguamento alle nuove regole sulla Privacy

Avv. Rosario Imperiali

Archivio videointerventi

2015 OPTIME - Un brand di PARADIGMA SpA
Formazione, Studi e Ricerche - Tutti i diritti sono riservati. E' proibita la riproduzione, anche parziale in qualsiasi forma senza espresso permesso scritto di PARADIGMA SpA.